giubboni

home / Archivio / Fascicolo / Lavoro nelle p.a. e giurisprudenza della Corte di cassazione (gennaio-marzo 2020)

indietro stampa articolo indice fascicolo leggi articolo leggi fascicolo


Lavoro nelle p.a. e giurisprudenza della Corte di cassazione (gennaio-marzo 2020)

a cura di Davide Casale e Maria Giovanna Murrone

  CONFERIMENTO INCARICO DIRIGENZIALE Corte di Cassazione, 28 febbraio 2020, n. 5546, Pres. Napoletano, Rel. Marotta. Impiegato pubblico – Incarico dirigenziale  – Risarcimento del danno  In tema di pubblico impiego privatizzato, il dirigente, rispetto ad una illegittima cessazione anticipata dell’incarico, è titolare di un diritto soggettivo che dà titolo alla reintegrazione (ove possibile) nella funzione dirigenziale ed al risarcimento del danno, mentre, a fronte del mancato conferimento di un nuovo incarico, può far valere un interesse legittimo di diritto privato, correlato all’obbligo per l’amministrazione di agire secondo i canoni della correttezza e buona fede, nonché dei principi di imparzialità, efficienza e buona andamento di cui all’art. 97 cost., la cui eventuale lesione non legittima la domanda di attribuzione dell’incarico ma solo quella di ristoro dei pregiudizi ingiustamente subiti. CONFERIMENTO INCARICO FIDUCIARIO Corte di Cassazione, 15 gennaio 2020, n. 712, Pres. Napoletano, Est. Tricomi. Impiegato dello Stato e pubblico – Natura privatistica degli atti di conferimento di incarico fiduciario – Rilevanza dei criteri di correttezza e buona fede ex art. 97 Cost. – Necessità d’esplicitazione delle ragioni della scelta – Sussiste – Risarcibilità interesse legittimo nel caso di [continua ..]

» Per l'intero contenuto effettuare il login inizio


  • Giappichelli Social